IL VALZER DI UN GIORNO

Produzioni Fuorivia e Egea Music
presentano 

GIANMARIA TESTA
IL VALZER DI UN GIORNO
dal 1° aprile 2022 su vinile (ed. lim.) e cd

Il percorso di riedizione della discografia di Gianmaria Testa in una preziosa edizione limitata in vinile e in cd intrapreso da Produzioni Fuorivia e Egea Music continua il 1° aprile 2022, dopo quasi un anno di interruzione per le difficoltà del periodo pandemico, con Il Valzer di un giorno, un disco che fra il 1999 e il 2000 rilegge, in versione intima ed essenziale, le canzoni più importanti dei primi tre dischi di quel cantautore che dal basso Piemonte aveva già conquistato la Francia e che attirava attenzioni e interessi sempre crescenti in Italia.
ll Valzer di un giorno uscì nel 1999 prima in una versione speciale per l’Italia usando il canale delle edicole, allora innovativo e poco usato dalla musica pop, con ElleU, l’attivissima versione multimedia dell’“Unità”. Alle canzoni era abbinata la lettura delle poesie di Pier Mario Giovannone, chitarrista, arrangiatore e paroliere che accompagnava Gianmaria nei tantissimi concerti in giro per il mondo.
Il disco ebbe molto successo così come la tournée in alcuni dei più importanti teatri italiani, tanto che la casa discografica francese la Chant du Monde di Harmonia Mundi ne fece un’altra versione per il mercato francese nel 2000. Quella versione aveva una sola differenza: per far spazio alla lettura da parte di Gianmaria di “Plage du Prophète”, una poesia che Jean-Claude Izzo, poco prima di morire nel gennaio di quello stesso anno, gli aveva mandato via fax dicendogli “È per te, fanne ciò che vuoi”, era stata tolta “Avessi un veliero e un timone” di Giovannone.
In questa riedizione, invece, si fa giustizia di quella differenza e si riuniscono per la prima volta in un solo disco le due versioni, quella italiana e quella francese.

Come scriveva il giornalista e amico di Gianmaria Paolo De Bernardin. “(Le canzoni de Il Valzer di un giorno) sono più̀ piccole senza essere smagrite. Sono più̀ tenere senza aver perduto un centimetro di dolcezza. Si raccolgono nel palmo di una mano. E stanno lì, in un taschino, dalla parte del cuore. A rompere il silenzio con la grazia di un autore che ripassa a memoria la sua vita d’artista, spesa fra treni e binari, tra sogni e avventure. E voli, voli… voli e poesia negli umori e nei sogni di un uomo di terraferma che pensa al mare.

Le pubblicazioni si susseguiranno una dopo l’altra fino ad abbracciare l’intera discografia di Gianmaria Testa.

www.gianmariatesta.com – www.produzionifuorivia.it – www.egeamusic.com

Ufficio stampa Las Chicas
laschicas@adfarm.it – 011 6566394

42^ Premio Letterario Internazionale Città di Moncalieri Sezione Parole e Musica
PREMIO GIANMARIA TESTA
Fonderie Teatrali Limone di Moncalieri (TO)

Il 20 aprile 2022, alle Fonderie Teatrali Limone di MONCALIERI (TO), si terrà la finalissima del PREMIO GIANMARIA TESTA, che fa parte del 42^ Premio Letterario Internazionale Città di Moncalieri,  organizzato dal Circolo Culturale Saturnio. La giuria, presieduta da Eugenio Bennato e composta da Paola Farinetti, Paolo Lucà, Stefano Senardi, Alessandra Comazzi, Enzo Vizzone, Luigi […]

LAMPO

Lampo

Produzioni Fuorivia e Egea Music
presentano 

GIANMARIA TESTA
LAMPO
dal 18 giugno 2021 su vinile (ed. lim.) e cd

Il viaggio, proposto da Produzioni Fuorivia e Egea Music, nella discografia di Gianmaria Testa continua. É uscita il 18 giugno 2021 la ristampa in vinile 180g e cd di Lampo, il terzo capito della produzione del cantautore cuneese.

 Dopo i due dischi “francesi” Montgolfières e Extra Muros ritorna sugli scaffali Lampo, uscito nel 1999, il disco che ha consacrato anche in Italia il successo di Gianmaria Testa. Come scrive Gilles Tordjman (Les Inrockuptibles) con questo lavoro Gianmaria interpreta nel modo migliore il suo ruolo di cantautore “…degno figlio del suo Piemonte contadino, Gianmaria sapeva da sempre che non si raccoglie se non ciò che si ha seminato. Con Lampo si è assistito allo sbocciare di un equilibrio musicale iniziato qualche anno prima con dei musicisti fedeli e degni di tutti gli elogi. Perché l’Italia, a differenza della Francia, non ha mai dimenticato che la canzone è innanzitutto un “affare di musica”. Ed è proprio questo che ancora ci colpisce, riascoltando questo disco: l’evidenza soffice e duttile di un tessuto musicale di altissimo livello, e ciononostante mai virtuosa ed ostentata.”

Anche in Lampo, come nei lavori precedenti, la poetica di Gianmaria Testa illumina piccole situazioni, veri e propri bagliori di vita che diventano bozzetti esistenziali. Ritorna spesso in questo “disco dei quarant’anni” il tema del tempo: grazie ad una scrittura semplice ed allo stesso tempo profonda, che fa sembrare brevi anche i pezzi più lunghi, le canzoni hanno la forza di chi sa aspettare e guardare. Altissimo il livello musicale, fra accenti jazz, consapevolezze folk e qualche incursione in suoni più rock. David Lewis (piano, tromba, flicorno), Claudio Dadone (chitarre) ed Edmundo Carneiro (percussioni) insieme allo stesso Testa firmano molti fra gli arrangiamenti e dipingono un suono personalissimo e profondo.

Paola Farinetti, moglie di Gianmaria Testa e manager di Produzioni Fuorivia, scrive “Molti di questi (lavori) con gli anni sono diventati rari, buoni solo per un’asta su eBay, e mi è parso un peccato. Tutti conservano infatti una misura, una freschezza di musica e parole -quelle parole che Gianmaria limava e rilimava-, che li rendono dei classici, sopravvissuti all’usura del tempo.”

www.gianmariatesta.com – www.produzionifuorivia.it – www.egeamusic.com

 

MONTGOLFIÈRES

Produzioni Fuorivia e Egea Music
presentano 

GIANMARIA TESTA

MONTGOLFIÈRES

dal 17 ottobre 2020 su vinile (ed. lim.) e cd

C’è un Gianmaria Testa giovane, con lo sguardo allegro e ironico, sulla copertina di “Montgolfières” bellissimo vinile 180g in edizione limitata e numerata e cd uscito il 17 ottobre 2020 per Produzioni Fuorivia e Egea Music. Proprio il 17 ottobre, che sarebbe stato il  compleanno del cantautore scomparso nel 2016 e mai dimenticato. Anzi, scoperto e ricordato, cantato e suonato in questi anni da colleghi e amici come Giuseppe Cederna e Neri Marcorè così come da tantissimi appassionati sui palchi di tutt’Italia.

“Montgolfières”, il primo disco di Testa, era uscito nel 1995 in Francia. Oltralpe il disco d’esordio del “capostazione di Cuneo”, ricco di brani come Dentro la tasca di un qualunque mattino, Un aeroplano a vela, Le traiettorie delle mongolfiere fu un successo immediato, In Italia fu necessario, invece, aspettare la sua esibizione all’Olimpya del 1997.

Produzioni Fuorivia e Egea Music, che per Testa sono stati casa di produzione e discografica di quasi tutta la carriera, si uniscono nuovamente per pubblicarne l’intera discografia in una versione rinnovata e raffinata nella grafica. Per alcune opere si tratta della prima volta in versione vinile.

Il primo capitolo è proprio l’introvabile Montgolfières, un disco che in Italia fece paragonare Gianmaria a Conte e Fossati, ma che in verità svelava un cantautore originale, capace di raccontare e raccontarsi attraverso accordi e parole che rimangono e si ricordano per sempre. La pubblicazione proseguirà disco per disco, nella doppia versione vinile e cd, fino a Vitamia, ultimo disco registrato in studio di Gianmaria. I vinili saranno tutti proposti in una versione deluxe numerata.

Paola Farinetti – moglie di Gianmaria Testa e manager di Produzioni Fuorivia – scrive nel booklet del disco “Molti di questi (lavori) con gli anni sono diventati rari, buoni solo per un’asta su eBay, e mi è parso un peccato. Tutti conservano infatti una misura, una freschezza di musica e parole -quelle parole che Gianmaria limava e rilimava-, che li rendono dei classici, sopravvissuti all’usura del tempo.”. E aggiunge il giornalista Gabriele Ferraris, storico amico e estimatore: “Quel disco aveva già, nelle sue tracce, il segno e la promessa di quello che sarebbe stato nel ventennio successivo lo straordinario – seppur anzitempo crudelmente interrotto – percorso artistico di Gianmaria Testa. E quel primo ascolto ebbe su di me un effetto immediato: la settimana seguente presi il treno e andai difilato a Parigi, per assistere al debutto di Jean Marie all’Olympia.”  

www.gianmariatesta.com – www.produzionifuorivia.it – www.egeamusic.com

 

Giuseppe Cederna in
DA QUESTA PARTE DEL MARE
da Gianmaria Testa
NAPOLI, MANN Museo Archeologico Nazionale
Sala del Toro Farnese

«Bisogna avere occhi, cervello e coraggio da spendere» GIUSEPPE CEDERNA in Da questa parte del mare da GIANMARIA TESTA regia di Giorgio Gallione elementi scenografici: Lorenza Gioberti luci di Andrea Violato Produzioni Fuorivia / Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale “Da questa parte del mare” è un viaggio struggente, per storie e canzoni, sulle […]