Chi siamo

PRODUZIONI FUORIVIA è una realtà tutta femminile, nata dalla mente e dalla curiosità di Paola Farinetti, che da vent’anni si muove con agilità nel mondo dello spettacolo inteso in tutte le sue forme. È stata tra le prime in Italia a produrre e distribuire “spettacoli di confine”, caratterizzati dalla miscela dei linguaggi: quello teatrale propriamente detto, quello musicale, quello letterario. Ha lavorato da sempre con Gianmaria Testa e ha coinvolto, via via negli anni, attori, musicisti, scrittori di primo piano nella scena italiana e non solo: Erri De Luca, Giuseppe Battiston, Paolo Rossi, Giuseppe Cederna, Marco Paolini, Laura Betti, Gabriele Mirabassi, Paolo Fresu, Enrico Rava, Stefano Bollani, Rita Marcotulli, Mario Brunello, Greg Cohen, Mimmo Locasciulli, Massimo Cotto, Mauro Ermanno Giovanardi, Cristina Donà, Banda Osiris, per non citarne che alcuni.

Ha prodotto molti dischi, seguendone ogni aspetto, da quelli artistici a quelli tecnici, ed ha un catalogo editoriale.

Per circa 18 anni si è impegnata nella produzione teatrale e discografica e nella relativa distribuzione, affiancando di tanto in tanto a questa attività principale collaborazioni e consulenze nell’organizzazione e nella direzione artistica di Festival e Rassegne. Da un anno a questa parte, invece, si è un po’ ripensata e rimodulata e ha deciso di mettere un po’ da parte il discorso produttivo per concentrarsi piuttosto sull’ideazione di progetti speciali “su misura”, sull’ideazione di Festival e rassegne e sulla consulenza artistica ad ampio raggio. Una lunga esperienza sia in campo teatrale che musicale e letterario e una fitta rete di relazioni costruite in Italia e all’estero permettono senz’altro a Fuorivia di essere il partner giusto per nuove avventure nel mondo dello spettacolo dal vivo.

 

SPETTACOLI IDEATI, PRODOTTI E DISTRIBUITI


Alcuni esempi in quasi 20 anni di attività.

Il divertente e divertito omaggio a Fred Buscaglione,GUARDA CHE LUNA! (2001), uno spettacolo, realizzato in coproduzione col Teatro Stabile Torino, che ben rappresenta lo spirito della Fuorivia oltre che, naturalmente, il desiderio di collaborazione e condivisione artistica che anima e unisce grandi professionisti del mondo dello spettacolo (Enrico Rava, Stefano Bollani, Gianmaria Testa, la Banda Osiris, Enzo Pietropaoli e Piero Ponzo). Prodotto in collaborazione con l’allora Teatro Stabile di Torino (sotto la direzione di Castri), “Guarda che luna!” è stato uno dei primi fortunati progetti trasversali proposti in Italia (il debutto, al Teatro Carignano nel dicembre 2001), ha fatto tournée per 4 anni, attraverso i principali teatri, è stato ripreso dalla Tv, è diventato un DVD (distribuito da Radiofrandango/Edel) e, soprattutto, è restato nell’immaginario collettivo di molti. Lo spettacolo è stato ripreso eccezionalmente a Torino (Teatro Nuovo) dal 7 al 17 gennaio 2009, nel cartellone del Teatro Stabile di Torino, registrando la presenza di 10 mila spettatori in 10 giorni di programmazione.


ATTRAVERSO, un progetto pensato espressamente per il Festivaletteratura di Mantova dove ha debuttato in una prima assoluta al Teatro Ariston il 5 settembre 2003 e che successivamente è stato ripreso in prestigiose cornici riscuotendo sempre un grande successo. Sul palco si sono affiancati un grande solista classico, un attore veneto, maestro dell’epica popolare e del racconto, un cantautore “fuori mercato”, poeta del quotidiano; un jazzista sui generis che col clarino sa fare anche l’impossibile, e soprattutto uno scrittore italiano, penna e spirito solitario, che per una volta è passato dall’altra parte e sale in scena. Sono Mario Brunello, Marco Paolini, Gianmaria Testa, Gabriele Mirabassi e Erri De Luca che si sono ritrovati sullo stesso palco per condividere la voglia di stare insieme in un Attraversarsi di musica, parole, poesie, teatro. Una somma di dettagli, impressioni, sguardi.

ROSSINTESTA, originale produzione che ha debuttato il 7 agosto 2004 a Equi Terme in occasione del Festival Lunatica, organizzato dalla Provincia di Massa e Carrara, e che vede Paolo Rossi e Gianmaria Testa finalmente insieme: i due si piacevano a distanza e finalmente si sono ritrovati in questo viaggio fisico e mentale tra comicità, musica e poesia. Il viaggio è continuato e il 27 agosto 2005 li ha portati nuovamente insieme, immersi nell’abbraccio di un numerosissimo pubblico, sul palco del Festival Jazz di Roccella Jonica.


Ha debuttato nel novembre
2004 a Cuneo, al Teatro Toselli, in anteprima nazionale, per Scrittorincittà, CHISCIOTTE E GLI INVINCIBILI, questa produzione vede lo scrittore Erri De Luca affiancato da Gianmaria Testa e Gabriele Mirabassi, regia di Paola Farinetti: un trio che chiama alla sua tavola Chisciotte l’invincibile perché “si affacci ancora sul suo quadrupede asmatico a intimare la resa ai prepotenti”. Una specie di omaggio ai sognatori che non si arrendono, che non hanno perso la voglia di farsi coinvolgere, a tutti coloro che non sono mai spettatori passivi di quanto accade, ai seguaci delle cause perse che proprio in quanto tali sono invincibili….. Lo spettacolo ha girato per ben 4 stagioni nei più importanti Teatri Italiani, dopodiché ha cominciato la sua avventura all’estero: due stagioni in Francia (passando, tra l’altro, per il prestigioso teatro parigino di Peter Brook, Les Bouffes du Nord), una serie di rappresentazioni al FIL (Festival International de la Littérature di Montréal – Canada) e a seguire (aprile 09) una replica a Madrid presso il più importante Centro di Letteratura Europea.

Dopo una pausa, Chisciotte è stato ripreso, ma aggiornato nei contenuti, nella stagione 2013-14, col titolo di CHISCIOTTIMISTI.

Di questo spettacolo esiste anche un bel DVD, edito da Fandango Libri e in distribuzione in tutte le librerie italiane. Lo stesso DVD, ma tradotto in francese, è stato anche distribuito, a partire dal 2008, dalla prestigiosa casa editrice GALLIMARD.


Tra le pagine della Fuorivia troviamo un altro viaggio che ci conduce verso un paese lontano, misterioso e pregno di profumi intesi: l’India. E’ “
IL GRANDE VIAGGIO” (2005), di e con Giuseppe Cederna che insieme a tre musicisti d’eccezione Capelli, Negrini e Manzoni, ci accompagna con poesia e ironia attraverso il traffico disumano di Delhi fin sulle strade di montagna che portano in cima al mondo: una storia in cui si fondono lo stupore del cammino in una natura incontaminata e gli incontri umani straordinari.

Nel 2004 nasce un progetto che ha ufficialmente aperto Umbria Jazz 2004 con il concerto inaugurale della sezione italiana, e che ha riscosso un notevole successo di critica e pubblico: ACCABBANNA. “Accabbanna” ovvero un percorso condotto attraverso il canto jazz e quello tradizionale popolare siciliano dove la voce di Olivia Sellerio, accompagnata da ottimi musicisti, tra cui Pietro Leveratto al contrabbasso e Gianpaolo Casati alla tromba, si fonde nell’elaborazione di materiali, parole e musica che sono la dimostrazione di come melodie e testi antichissimi e anonimi possano mantenere inalterata l’enorme qualità evocativa in loro racchiusa. Nuovo progetto, sempre per la coppia Sellerio/Leveratto, è VIOLETA, dedicato alla poesia e alla musica della cilena Violeta Parra. Dopo il debutto al prestigioso Maggio Fiorentino (11 giugno 2007), questo nuovo progetto è stato poi presentato qua e là in giro per l’Italia sia in estate sia nella  stagione invernale 2007/08. A Roma (9 luglio 2007) ne abbiamo presentato una versione “speciale” con l’attrice Lella Costa.

Piccolo, ma di grande carica umana, è poi il progetto per attore solo che ha debuttato nel dicembre 2006 con il Teatro Stabile dell’Umbria, dedicato a Luigi Malabrocca. Lo ha scritto con grande perizia e lo interpreta con passione il giovane Matteo Caccia. Le musiche originali sono del grande fisarmonicista Gianni Coscia. La storia è tutta italiana, un affresco del nostro paese da poco uscito dalla 2° guerra mondiale, le vicende di un ciclista che ai tempi di Coppi e di Bartali, ha avuto l’astuzia di inventarsi l’onore di arrivare ultimi e di conquistarsi LA MAGLIA NERA (di qui il titolo dello spettacolo), la stessa che dà il titolo allo spettacolo.

Altro progetto interessante, a alta carica poetica e di emozione, è poi quello dedicato al Brasile di Chico Buarque, COSTRUZIONE, che unisce insieme il clarinetto jazz di Gabriele Mirabassi, la voce “cantante” di Barbara Casini e quella “parlante” dell’attrice Monica Demuru

Ha debuttato allo storico Festival di BORGIO VEREZZI a luglio 2008, lo spettacolo RIEN A SIGNALER, liberamente ispirato al romanzo “Marinai perduti” di Jean-Claude Izzo con alcuni dei più bei nomi del teatro italiano: Paolo Graziosi, Sergio Romano e Sara Cianfriglia. Uno spettacolo dal sapore mediterraneo che sa parlare a tutti noi, affrontando, attraverso la metafora di un cargo in disarmo al porto di Marsiglia, temi universali, quali il senso della vita e dell’amore. Lo spettacolo ha poi girato nel corso della tournée teatrale 2009/10

A seguire un altro importante spettacolo con Erri De Luca, Simone Gandolfo e Sara Cianfriglia, PROVANDO IN NOME DELLA MADRE, tratto da “In nome della Madre” (Feltrinelli) dello stesso De Luca. Uno spettacolo che ha debuttato il 23 novembre 2008 al Teatro Civico di Vercelli (grazie alla collaborazione con la Fondazione del Circuito Teatrale del Piemonte) e che ha girato in tutta Italia fino alla stagione 2012/13, raccogliendo un enorme successo di critica e di pubblico. Si tratta del racconto -umano, umanissimo- della gravidanza di Miriam/Maria, una ragazza di Galilea come tante, giovane, fidanzata a Giuseppe, che dopo l’annuncio dell’Angelo si trova ad essere “operaia della divinità” e tutta la sua vita cambia. A seguire una lunga tournée per la Stagione 2009/10.

Per la Stagione 2009/10 ha debuttato una nuova produzione teatrale con NADA MALANIMA, la cantante, impegnata, però, in questo caso, con una vera prova d’attrice per lo spettacolo MUSICAROMANZO, liberamente ispirato al suo romanzo “Il mio cuore nudo” (Fazi editore). La produzione ha debuttato al Teatro Giacosa di Ivrea e ha poi girato in tutta Italia con ripresa nella Stagione 2010-11

La Stagione 2010-11 è stata caratterizzata dal debutto di una nuova importante produzione originale realizzata in collaborazione con la Fondazione Teatro Stabile Torino (diretta da Martone). Si tratta dello spettacolo “18 MILA GIORNI – IL PITONE” su testo originale, commissionato apposta per lo spettacolo, di Andrea Bajani e con Giuseppe Battiston e Gianmaria Testa per la regia di Alfonso Santagata. Uno spettacolo di forte impegno umano e civile che racconta la storia di un cinquantenne che perde il lavoro e col lavoro perde tutto il senso della sua vita. Dopo il debutto, con permanenza di una settimana, al Teatro Carignano di Torino (8 febbraio 2011), lo spettacolo ha affrontato una lunga tournée nei principali teatri italiani, da nord a sud, ed è stato ripreso anche per la Stagione 2011-12, sempre grande successo.

Nel settembre 2011 ha poi debuttato al Festival della Mente di Sarzana di fronte a oltre 1200 spettatori, ITALY, reading poetico che ha riproposto l’accoppiata Giuseppe Battiston e Gianmaria Testa in un intenso e unanimemente apprezzato omaggio a Giovanni Pascoli. Lo spettacolo ha girato per tre stagioni e si è fatto notare a Milano, dove ha fatto una permanenza all’interno della stagione del Teatro Elfo Puccini.

A Ottobre 2011 ha inoltre debuttato lo spettacolo CHELSEA HOTEL, avventura teatral-musicale con il giornalista-scrittore Massimo Cotto, il cantante Mauro Ermanno Giovanardi (storica voce dei La Crus) e il musicista Matteo Curallo alla scoperta degli illustri ospiti del Chelsea Hotel di New York, un luogo dove si è fatta la storia della cultura occidentale secondo novecentesca. Di stanza in stanza, si scoprono le storie di Bob Dylan e Janis Joplin, di Leonard Cohen e di Jack Kerouac, di Edit Piaf e di Stanley Kubrik, di Andy Warhol e di Madonna, per non citarne che alcuni. Regia di Paola Farinetti. Lo spettacolo è stato in tournée per almeno 3 stagioni, raccogliendo sempre unanimi apprezzamenti.

A fine agosto 2014 Produzioni Fuorivia ha ideato per il Festival della Mente di Sarzana, Il progetto speciale FUORI LUOGO con Paolo Rossi, Gianmaria Testa e due musicisti, andato in scena di fronte a oltre mille persone con grande successo.

Il 28 novembre 2014 al Teatro Alfieri di Asti ha debuttato una nuova produzione con Nada Malanima, nell’insolita veste di attrice pura e non di cantante. Lo spettacolo si intitola SCOMPAGINE ed è basato su un testo, molto vicino, nelle atmosfere, al Teatro dell’Assurdo, scritto dalla stessa Nada. La regia è di Alessandro Fabrizi, i costumi del grande Antonio Marras. Al debutto è seguita una tournée italiana.

Il 14 novembre 2015 ha debuttato a Nembro (BG) Rock Bazar, nuova produzione tra teatro e musica con il giornalista/scrittore/conduttore radiofonico Massimo Cotto e la cantautrice Cristina Donà. E’ la storia del rock declinata secondo i 10 comandamenti, una serie di aneddoti divertenti, ma in alcuni casi anche tragici o commoventi, di alcuni dei personaggi cult del mondo del rock abbinati ad alcune canzoni che sono ormai nelle orecchie di tutti, ma qui rivisitate dalle splendida voce della Donà. Regia di Paola Farinetti Lo spettacolo è stato accolto benissimo ed è stato in tournée in tutta Italia fino al 2017.

Il 5 maggio 2016 ha debuttato al Teatro Colosseo di Torino ROSSINTESTA, il tentativo di riproporre il format del grande teatro-canzone con Paolo Rossi impegnato nelle vesti di cantante più che in quelle di attore. Al centro il repertorio fino ad ora inedito di canzoni che Gianmaria Testa ha scritto espressamente per e su Paolo Rossi, sulla sua vocalità e sulla sua fisicità. Ad accompagnare Rossi, un gruppo di straordinari musicisti: I Virtuosi del Carso. Regia di Paola Farinetti. Lo spettacolo ha girato per tutta l’estate 2016 e ha affrontat0 una lunga tournée italiana nella stagione 2016/17. E’ stata realizzata la registrazione del disco dal vivo in occasione della permanenza milanese (19-22 ottobre 2016) e prossimamente ne è prevista l’uscita.

Il 2017 ha visto un nuovo, e per noi importante nonché ultimo, debutto realizzato in collaborazione con Teatro Stabile Torino/Teatro Nazionale, quello dello spettacolo Da questa parte del mare, spettacolo-riflessione sul tema delle grandi migrazioni contemporanee, tratto dall’omonimo libro di Gianmaria Testa. La regia è di Giorgio Gallione, le luci di Andrea Violato, la scenografia di Lorenza Gioberti e protagonista assoluto Giuseppe Cederna

 

PRODUZIONE DISCOGRAFICA, EDITORIALE E MULTIMEDIALE

Il cd IL VALZER DI UN GIORNO di Gianmaria Testa e Pier Mario Giovannone, 2000 (distribuz. Harmonia Mundi/Le Chant du monde)

il cd DA QUESTA PARTE DEL MARE di Gianmaria Testa, 2006 – Premio Tenco 2007 come miglior album dell’anno (distribuz. Harmonia Mundi/Le Chant du monde).

il cd F. à Léo di e con Roberto Cipelli, Paolo Fresu, Gianmaria Testa, Attilio Zanchi e Philippe Garcia, 2007 – finalista Premio Tenco 2008, nella categoria “interpreti” – (distribuz. Harmonia Mundi/Le Chant du monde – Bonsai Music – Just in Time)

il dvd CHISCIOTTE E GLI INVINCIBILI di e con Erri De Luca, Gianmaria Testa, Gabriele Mirabassi (con Fandango Libri, 2007 e con Gallimard, Paris, 2008)

il dvd GUARDA CHE LUNA di e con Banda Osiris, Enrico Rava, Gianmaria Testa, Stefano Bollani, Enzo Pietropaoli, Piero Ponzo (Fandango, 2007)

il primo LIVE di Gianmaria Testa, SOLO – DAL VIVO. In distribuzione in ITALIA con Egea dal 19 gennaio 2009 e nel RESTO DEL MONDO con Harmonia Mundi dal 12 febbraio 2009

il primo cd d’esordio del cantautore friulano PIERO SIDOTI, GENTEINATTESA, vincitore della targa Tenco 2010 nella categoria Opera Prima (distribuz. Egea – Harmonia Mundi/Le Chant du monde).

L’ultimo cd (VITAMIA) di inediti di Gianmaria Testa (ottobre 2011) (distribuz. Egea – Harmonia Mundi/Le Chant du monde)

Il singolo LEGGERMENTE di Piero Sidoti e Giuseppe Battiston, uscito solo su Itunes per il download (maggio 2012)

Il libro-disco LA NINNA NANNA DEI SOGNI (disco di Gianmaria Testa + immagini di Altan), uscito con Gallucci Editore (ottobre 2012)

Il libro-disco 20 MILA LEGHE (in fondo al mare) (disco di Gianmaria Testa + immagini di Marco Lorenzetti), uscito con Gallucci Editore (maggio 2013)

un doppio cd LIVE, MEN AT WORK di Gianmaria Testa, registrato durante la tournée tedesca del febbraio 2011. Uscita prevista ottobre 2013 con distribuzione italiana Egea e per il resto del mondo Harmonia Mundi-Le Chant du monde

un libro disco CHELSEA HOTEL, risultato dell’omonimo spettacolo teatrale con il giornalista–scrittore Massimo Cotto, il cantante Mauro Ermanno Giovanardi e il musicista Massimo Cotto (ottobre 2013, con distribuzione italiana Egea)

il libro-disco BIANCALUNA (disco di Gianmaria Testa + immagini di Altan), uscito con Gallucci Editore (maggio 2014)

il cd di Mauro Ermanno Giovanardi, IL MIO STILE (uscita prevista: inizio 2015)

il cd di OPERA OMNIA, suddiviso in due cofanetti separati, di Gianmaria Testa, EN STUDIO e LIVE&ALTRO (uscita prevista: novembre 2016 in tutto il mondo)

 

 

REGIE

CHISCIOTTE E GLI INVINCIBILI (2004) e CHISCIOTTIMISTI (2013) con Erri De Luca, Gianmaria Testa, Gabriele Mirabassi – luci Andrea Violato – tournée nei principali teatri d’Italia e all’estero (Francia, Canada, Spagna) per quattro stagioni

CHELSEA HOTEL (2011) con Massimo Cotto, Mauro Ermanno Giovanardi, Matteo Curallo – luci di Massimo Violato – tournée in Italia per 3 stagioni

ROCK BAZAR (2015) con Massimo Cotto, Cristina Donà e Marco Carusino – tournée in Italia per 2 stagioni

ROSSINTESTA (2016) con Paolo Rossi, Emanuele Dell’Aquila, Bika Blasco, Alex Orciari, Stefano Bembi e Roberto Paglieri – luci di Andrea Violato. Tournée per 2 stagioni nei più importanti teatri d’Italia.

 

ULTIME DIREZIONI ARTISTICHE

edizioni 2009 e 2010 del PINO JAZZ FEST, entrambe caratterizzate dalla presenza di grandi nomi del jazz italiano e non solo, da formule di programmazione innovative e soprattutto da un record mai visto di incassi e di presenze (oltre 3 mila persone in 3 giorni).

Luglio 2013: ha programmato una sezione all’interno del Festival Romano di “Villa Ada- Roma incontra il mondo” intitolata “PER VOCI SOLE” e consistente in una serie di incontri-interviste pubbliche a cura di Giovanna Zucconi con grandi protagonisti della cultura italiana. I protagonisti di questa edizione sono stati: Roberto Saviano, Alessandro Baricco e Massimo Gramellini.

Agosto-settembre 2016 e 2017: Festival ATTRAVERSO nelle zone Unesco del basso Piemonte, sostenuto da Regione Piemonte, Fondazione CRC, Fondazione CRT e Fondazione Asti