TUTTI I DISCHI DI GIANMARIA TESTA IN UNA NUOVA ELEGANTE EDIZIONE

Viviamo in un mondo nel quale vale solo il nuovo, l’ultima cosa fatta, un mondo nel quale tutto passa e va, sempre più velocemente. Libri e dischi sono spesso i primi ad esser vittime di questo sistema: escono, stanno sugli scaffali per un po’ e poi spariscono, finiscono col diventare introvabili. Magari sopravvivono un po’ più a lungo nel mondo digitale, ma non è la stessa cosa. La copertina, la confezione, il frusciare della carta, persino la cura che ci reclamano li rendono preziosi. I longsellers sono sempre più rari. In alcuni casi, forse, è un bene, però non sempre.

Devo ringraziare Egea che, pur nel contesto di una neverending crisi del disco, la pensa diversamente. Nasce così questa collana che non prevede grandi novità, ma soltanto la ripubblicazione sia in cd sia in vinile, in una forma molto curata e accurata, di tutti i dischi realizzati in studio di Gianmaria, dal primo, Montgolfières (1995) fino all’ultimo, Vitamia del 2011. Molti di questi con gli anni sono diventati rari, buoni solo per un’asta su eBay, e mi è parso un peccato. Tutti conservano infatti una misura, una freschezza di musica e parole -quelle parole che Gianmaria limava e rilimava-, che li rendono dei classici, sopravvissuti all’usura del tempo.

Paola Farinetti

[MEC id="2521"]